SEDE PROVINCIALE DI GENOVA 
Via XX Settembre 19/14 sc. B 
16121 GENOVA 
Tel. 010 589082  

RASSEGNA STAMPA – SENTENZE

LE PRONUNCE 

01 NULLAOSTA URBANISTICo
Ai fini della valutazione di parziale difformità dal permesso di costruire occorre tener conto del complesso edilizio risultante dalle opere via via realizzate. L’articolo 34 del Dpr 380/2001 si applica anche alle opere edilizie del tutto prive di abilitazione urbanistica, se sono compenetrate rispetto ad altri manufatti realizzati in base a regolare titolo abilitativo
Tar Molise Campobasso, sezione I, sentenza 24 maggio 2017, n. 192
02 ASSENZA TITOLO
L’articolo 34 del Dpr 380/2001 (fiscalizzazione dell’abuso, 
ndr) non è applicabile per le opere realizzate in assenza di titolo abilitativo e non già in parziale difformità da esso. La mera circostanza che le opere si risolvano nell’ampliamento di un’opera preesistente non rende, difatti, applicabile l’articolo in esame, che presuppone vengano in rilievo non due autonomi interventi edilizi di cui uno (pregresso) sorretto da permesso di costruire e l’altro (successivo) privo di esso.
Consiglio di Stato, sezione VI, sentenza 1° giugno 2016, n. 2325
03 AUMENTO CUBATURE
Il concetto di difformità parziale rispetto al permesso di costruire (articolo 34 Dpr 380/2001) si riferisce ad ipotesi tra le quali possono farsi rientrare gli aumenti di cubatura o di superficie di scarsa consistenza.
Tar Campania Napoli, sezione II, sentenza 1° giugno 2017, n. 2931 
04 ABUSI «fiscalizzati»
La regola, anche quando l’abuso edilizio consista nella semplice parziale difformità, è sempre la demolizione; a tale regola l’articolo 34, comma 2, pone un’eccezione, stabilendo che quando la demolizione non può avvenire senza pregiudizio della parte eseguita in conformità, il dirigente o il responsabile dell’ufficio applica una sanzione pecuniaria. Si tratta di un’ipotesi particolare di sanatoria, denominata (di solito) fiscalizzazione dell’abuso
Consiglio di Stato, sezione VI, sentenza 30 marzo 2017, n. 1476 
05 NUOVO MANUFATTO
La possibilità di non eseguire la demolizione qualora possa derivarne pregiudizio per la porzione di fabbricato non abusiva, resta esclusa nel caso in cui le opere eseguite siano del tutto sprovviste del necessario assenso amministrativo.
Cassazione penale, sezione III, sentenza 16 giugno 2016, n. 16548
06 ORDINE DEMOLIZIONE
L’ordine di demolizione conseguente all’accertamento della natura abusiva delle opere edilizie è un atto dovuto e, in quanto tale, non deve essere preceduto dall’avviso ex articolo 7,legge 7 agosto 1990, n. 241, trattandosi di una misura sanzionatoria.
Consiglio di Stato, sezione VI, sentenza 5 giugno 2017, n. 2681 
07 PICCOLE MODIFICHE
È illegittima l’ordinanza di demolizione adottata ex articolo 31 Dpr 380/2001, nel caso in cui le difformità riscontrate dall’amministrazione comunale consistano in un modesto aumento di volume e di altezza di piano e in una diversa conformazione delle tramezzature interne.
Tar Campania Salerno, sezione I, 27 aprile 2017, n. 784
08 PREGIUDIZIO STRUTTURA
L’articolo 34, comma 2, Tu edilizia introduce una sanzione alternativa rispetto a quella demolitivo-restitutoria nel caso in cui la demolizione non possa avvenire senza incidere sulla stabilità dell’edificio nel suo complesso. La sanzione pecuniaria non configura ipotesi di sanatoria dell’abuso edilizio, ma contempera l’esigenza di ristabilire lo status quo ante con quella di assicurare la sicurezza pubblica.
Tar Campania Napoli, sezione VI, sentenza 3 maggio 2017, n. 2368 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie
  • AVVISO

    AVVISO

    PER LAVORI DI MANUTENZIONE L’UFFICIO RESTERA’ CHIUSO AL PUBBLICO  DAL 18 GENNAIO AL 21 GENNAIO 2021 COMPRESO IL PERSONALE RISPONDERA’… Continua »
  • REDDITO D’INCLUSIONE – RASSEGNA STAMPA

    REDDITO D’INCLUSIONE – RASSEGNA STAMPA

    Chiarimenti per il Reddito d’inclusione Con il messaggio n. 4636/17, pubblicato ieri, l’Inps ha fornito le prime indicazioni sulle specifiche… Continua »
  • EQUO COMPENSO – RASSEGNA STAMPA

    EQUO COMPENSO – RASSEGNA STAMPA

    Decreto fiscale. Così i professionisti si difendono anche dalle clausole vessatorie nei rapporti con banche, assicurazioni, grandi imprese e pubbliche… Continua »
  • BONIFICI ISTANTANEI

    BONIFICI ISTANTANEI

    Parte la «rivoluzione» dei bonifici istantanei Al via le operazioni in tempo reale: trasferimento in 10 secondi di somme fino… Continua »
  • ANATOCISMO BANCARIO – RASSEGNA STAMPA

    ANATOCISMO BANCARIO – RASSEGNA STAMPA

    Banche. Il provvedimento dell’Antitrust Non sanzionabile l’anatocismo applicato fino a settembre 2016 L’Antitrust ha comunicato (si veda «Il Sole 24… Continua »
Dove Siamo